• 1.jpg
  • 2.jpg

Festa della Pizza al Cluster BioMediterraneo

Condividi

Il Cluster Biomediterraneo ha partecipato attivamente alla Giornata della Pizza che ha visto in Expo il riconoscimento del record mondiale della Pizza più lunga del Mondo.

Algeria, San Marino, Libano, Grecia, Egitto, Tunisia e Regione Sicilia, guidati da Franco Vescera, hanno omaggiato la pizza, portando sul palco le loro varianti rivisitando delle antiche ricette. Questo incontro ha favorito l'integrazione e la partecipazione dei vari Paesi del Cluster, e ha permesso a tutti di sentirsi parte di un'unica grande famiglia, la famiglia del Mediterraneo.

Dalla tipica pizza siciliana fatta con grani antichi e farina di tumminia alle quattro varianti di "manoushy" libanese ("zaatar" a base di timo, "keshek" con cereali in polvere, "sfiha" preparata con carne di manzo marinata e "jebneh" con formaggio di capra); dalla "mtabga" tunisina, alla pizza greca condita con feta, olive e origano; dalla nota  “piadizza” di San Marino realizzata con miele e bicarbonato di sodio, alla pizza con salsiccia, olive, cipolle e peperoni offerta dall’Egitto.