• 1.jpg
  • 2.jpg

Cluster BioMediterraneo: Arte, cultura e creativita' al via i laboratori per ragazzi e adulti

Condividi
Expo Milano 2015

 ARTE, CULTURA E CREATIVITA'

AL VIA I LABORATORI PER RAGAZZI E ADULTI

CLUSTER BIOMEDITERRANEO

 Milano 7 Agosto – Laboratori creativi di pittura e scultura per ragazzi, attività didattiche, mostre, spettacoli e show cooking. Lunedì 10 agosto, il Cluster BioMediterraneo inaugura la settimana dedicata al Gal “Terre del Nisseno”, che rappresenta il territorio del centro della Sicilia tra le province di Enna, Agrigento e Palermo, cui appartengono 16 Comuni.

Intorno alle 10.30 verranno avviate le attività dedicate alla salute e buona alimentazione, il  panificatore Maurizio Spinello insegnerà l'arte di fare il pane e i biscotti secondo le antiche tradizioni e l'utilizzo di antichi grani siciliani. “Saper fare.... oggi mani in pasta”, il Fornaio illustrerà come si lavora la farina, quali farine dovrebbero preferire i consumatori, cos'è il lievito madre e come si ottiene, quali sono le differenze tra il lievito di birra e il lievito madre e tanto altro ancora.

Alle 11.30, tutti i giorni della settimana, si prevede il “Laboratorio di scultura” a cura del maestro Leonardo Cumbo, artista poliedrico, considerato tra gli scultori siciliani contemporanei più rappresentativi del momento, ha fondato il suo leitmotiv sull'ironia espressiva che rappresenta sia attraverso la creazione di sculture e istallazioni polimateriche multimediali e interattive, che attraverso la scolpitura e l'assemblaggio di grossi monoliti.

Il maestro Cumbo sarrà coadiuvato dalla sua assistente, l'artista Tina Aldisi, che allestirà un piccolo laboratorio artistico di 8 mq nel quale realizzerà, dal vivo, un gruppo scultoreo in argilla raffigurante un piccolo pastorello inginocchiato sopra una forma di formaggio ovino “Primosale” che gioca con la sua capretta “girgentana” capricciosa ed una mostra della Real Maestranza di Caltanissetta con 50 sculture di pane, realizzate dalla categoria dei Panificatori. Saranno riprodotti i “pani” di San Giuseppe ma, soprattutto, i pani, dolci e piatti variopinti di antica eredità araba, normanna e spagnola, realizzati dagli artigiani nel periodo pasquale.

Lunedì 10 agosto alle 12.30 “Laboratorio di pittura” per bambini e ragazzi, incentrato sull'osservazione del paesaggio naturale delle Terre del Nisseno e sulla riproduzione dello stesso, con svariate tecniche, su cartoncino.

“Cooking show live in Expo 2015” ogni giorno dalle 10.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30 lo chef siciliano Ottavio Miraglia, presidente provinciale della Federazione Italiana Cuochi, e la Sous chef Giusy Giacchini proporranno piatti tipici della cucina nissena a base di verdure da campo, come maccheroncelli di grano di Tumminia al pesto nisseno, la Mbriulata di Milena (pasta sfoglia arrotolata e condita con olive, patate, formaggio e tritato di maiale) e la zuppa di Pitirri, una  zuppa a base di semola e verdure selvatiche.

Saranno presenti inoltre numerose aziende che, oltre a raccontare storia, luoghi e tecniche di produzione delle materie prime utilizzate, si cimenteranno nella preparazione di piatti assolutamente d'eccezione come: i frollini al vino rosso e lavanda, il gelato al torrone, la cassatella di Mazzarino, il dessert ficodì, a base di ficodindia, pistacchio e cioccolato.

Il 10-11-12 agosto sarà la volta dello chef VincenzoCinardo, apprezzato produttore nel panorama europeo grazie alla partecipazione a prestigiosi concorsi nazionali e internazionali, che preparerà i dolci tipici della tradizione siciliana, le granite, il gelato al torrone, le tortine alle mandorle e i plum-cake agli agrumi di Sicilia.

Nel pomeriggio un “Viaggio virtuale nel cuore della Sicilia”, un territorio che conserva intatta la sua millenaria identità e ha saputo preservare l'aspetto del suo paesaggio sperimentando il suo sviluppo locale attraverso il ritorno alle antiche tradizioni che si fondono con i sapori della terra.

Un percorso dedicato ai visitatori dell'Expo, oltre che a turisti e visitatori in movimento, che si snoda attraverso castelli, miniere, aree protette, borghi, luoghi di culto e di folcrore, attraverso i territori siciliani di: Caltanissetta, Butera, Mazzarino, Riesi, Delia e Mussomeli.

Non mancheranno musica e spettacoli per allietare le giornate al Cluster.

Martedì 11 agosto dalle 18.30 alle 21 “Profumo di Rosa”, la storia dello storico mercato siciliano di Caltanissetta raccontata dal regista Aldo Rapè e accompagnata dai brani di Rosa Balistreri, eseguiti da Alessandra  Ristuccia e Marco Pulchino.

A seguire la proiezione del cortometraggio “Strata a’ foglia”: una commedia “dolceamara”, delicata e leggera, che prende spunto da un fatto di cronaca locale con un lieto fine. Si snoda intorno all’amicizia tra due ragazzini, un siciliano ed un arabo, che diventa solidarietà e sostegno, inno ai valori importanti della lealtà e dell’aiuto reciproco, nonostante le differenze di etnia, di religione, di tradizioni. La regia del cortometraggio è di Aldo Rapè.

Giovedì 13 agosto ore 21 “Murra”, un concerto di musica tradizionale popolare siciliana che diventa anche musica contemporanea, con i temi del presente che affondano le radici nella musica del passato.

Martedì 11 agosto alle 17 e mercoledì 12 alle 21 “Pupi di Surfaro”, uno spettacolo che mischia le forti tinte della musica tradizionale siciliana e la ritmica moderna, alle liriche di protesta e denuncia sociale.

 

Il palinsesto del Cluster BioMediterraneo è consultabile sul sito: www.siciliabiomediterraneo.comnella sezione Palinsesto(Eventi).

Alessia Davì

Comunicazione e Pubbliche Relazioni

Mobile +39 329 832 9323

Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook: https://www.facebook.com/SiciliaBioMed

Twitter: https://twitter.com/Cluster_Biomed