• 1.jpg
  • 2.jpg

Rassegna stampa GIUGNO

Condividi

9 Giugno

 Martedì 9 giugno alle ore 18.30 presso il Cluster Bio-Mediterraneo una conferenza stampa organizzata dalla Serbia e il Montenegro, inaugurerà tre serate adrenaliniche sotto il segno della musica. Interverranno Jelena Radjenović, direttrice dell’Ufficio del Turismo della città di Budva - Montenegro e Bojan Stevanović, Vice Commissario Generale della Repubblica di Serbia ad Expo Milano 2015. Alle 19:00 si darà via al cocktail e poi alle 19:30 tutti in pista guidati dai Dj set di Expo di Rai Radio 2!

Mercoledì 10 e giovedì 11 si proseguirà con cocktail e musica con il Dj set Expo dalle 19.30 alle 21.00!

Tre serate di festa, colore e suoni che, da Expo Milano, lanceranno un ponte virtuale verso i Balcani, palcoscenico, nel corso del prossimo luglio, di due dei più seguiti ed emozionanti Festival di musica elettronica europei.

Exit Festival (9 - 12 Luglio 2015)

Iniziato come un movimento studentesco per la pace e la democrazia, è oggi uno dei migliori festival musicali al mondo, che si tiene annualmente presso la Fortezza Petrovaradin nella città di Novi Sad, in Serbia. Più di due milioni e mezzo di persone provenienti da tutto il mondo hanno già assistito ai suoi concerti, con star del calibro di Moby, Snoop Dogg, Duran Duran, David Guetta, Guns N’ Roses e molti altri.

Sea Dance

E’ il celebre festival che si svolge tutti gli anni a Budva, in Montenegro, un vero must per tutti i fan di musica elettronica provenienti da tutta Europa. Un'avventura epica che unisce musica e mare, con grandiose feste sulle spiagge più calde dell’Adriatico e dove gli splendidi tramonti risuonano di musica elettronica.

Jelena Rađenović  ha particolarmente sottolineato l'importanza del festival per l'offerta turistica complessiva del Montenegro, ma anche l’effetto che questo festival sulla promozione di un’immagine positiva della cooperazione tra paesi dei Balcani Occidentali davvanti un pubblico internazionale: "Sea Dance Festival ha contribuito significativamente a migliorare l'immagine internazionale della nostra città e tutta la costa, e meritatamente ha vinto il titolo di miglior festival europeo di medie dimensioni. Quest'anno ci aspettiamo circa 40.000 visitatori al giorno, che porterà all'incremento delle rendite locali che giustificano pienamente la fiducia e il sostegno finanziario che il Comune di Budva ha dato agli organizzatori."

Bojan Stevanović: “L’avventura EXIT di quest'anno si terrà dal 9 al 18 luglio. Tradizionalmente, il festival avrà inizio con EXIT (9-12 luglio) a Novi Sad e continuerà con il Sea Dance Festival (15-18 luglio) a Budva. Quest'anno, l'avventura EXIT festeggia 15 anni di festival, offrendo uno dei migliori line up fino adesso. Così, dalla suggestiva fortezza di Petrovaradin allo Jaz, una delle spiagge più belle dell'Adriatico, il pubblico avrà l'opportunità di ascoltare più di 1000 artisti in più di 30 stages del festival, il che dimostra la serietà del festival stesso".

Fonte: http://www.24orenews.it/eventi/expo/13321-milano-expo-presentato-i-festival-sea-dance-ed-exit

17 Giugno

Giovedì 18 giugno la delegazione della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo, in visita ufficiale ad Expo2015, visiterà il cluster biomediterraneo. Sarà un onore e un vero piacere ospitare nel padiglione, gestito dalla Regione Siciliana, il Presidente della Commissione Agricoltura, Czesław Adam Siekierski, il relatore della risoluzione su Expo del Parlamento Europeo, Paolo De Castro, e gli altri colleghi, membri della Commissione Agricoltura.

La coordinatrice della delegazione per Expo 2015 è Michela Giuffrida, eurodeputato del Pd, componente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo.

"Ho fortemente voluto questa visita - spiega Giuffrida - perché il cluster Biomediterraneo interpreta e rappresenta i principi contenuti nella Carta di Milano, che ad ottobre sarà consegnata al segretario dell'Onu Ban-Ki Moon, e che fanno parte anche della risoluzione che abbiamo approvato a larga maggioranza in Parlamento due mesi fa. La Sicilia - continua il deputato europeo - punto di incontro di culture e popoli, è "anima" e simbolo del Mediterraneo, così come l'agroalimentare del suo territorio, a fortissima vocazione agricola, è l'eccellenza di quella dieta mediterranea che oggi ambasciatrici come Michelle Obama o la regina di Spagna Letizia Ortiz fanno conoscere nel mondo".

"Aver ottenuto che la delegazione dell'europarlamento visitasse, nel suo brevissimo ma intenso programma di lavoro a Expo, il cluster biomediterraneo - conclude Giuffrida - servirà certamente a promuovere ulteriormente le tipicità locali, punto di forza della nostra economia agricola, e costituirà ottima occasione per rilanciare l'immagine del padiglione stesso". Fonte: http://www.lasiciliaweb.it/articolo/130242/esteri/expo-ue-visita-delegazione-siciliana

18 Giugno

Si è tenuto giovedì 18 giugno 2015, presso  lo spazio cluster “Bio Mediterraneo” di Expo 2015,  gestito dalla Regione Sicilia, l’incontro delle terre di origine vulcanica che si stanno organizzando nella rete nazionale RES Tipica ANCI.

L’Associazione che si è costituita: “Terre dal Cuore Caldo”, riunisce da Nord a Sud, in una stretta collaborazione con la CNI UNESCO, tutti quei territori che rappresentano autentici laboratori di biodiversità e che possiedono una preziosa peculiarità naturalistica in virtù dei paesaggi magnifici e surreali e degli effetti speciali creati dalla terra attraverso l’acqua, l’aria e il fuoco.

Il progetto, ideato da Energeo Magazine insieme al Co.Svi.G. (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche della Toscana), coinvolge la Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia e la Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus.

I rappresentanti dei territori coinvolti, appartenenti a sei Regioni italiane, hanno sottoscritto in occasione del meeting organizzato il 18 giugno ad Expo 2015, l’Atto costitutivo dell’Associazione geo-turistica “Terre dal Cuore Caldo”.

Sono coinvolti nel progetto: l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, l’Ente Parco dei Castelli Romani - con la partecipazione del commissario straordinario Sandro Caracci - il Parco dei Colli Euganei, il Parco dell’Etna, i comuni delle isole Eolie e delle Egadi, il comune di Pantelleria in Sicilia, oltre a numerose realtà della Campania. Il progetto di aggregare e mettere in rete i territori dalla struttura morfologica complessa di origine vulcanica è nato in occasione del Salone del Gusto di Torino, lo scorso ottobre 2014. Il Forum ufficiale di presentazione dell’Associazione “Terre dal Cuore Caldo” si è svolto il mese scorso a Firenze, in concomitanza con l’inaugurazione EXPO 2015.

L’iniziativa, che ha per motto “Vulcani, Saperi, Sapori e Stili di Vita”, dopo aver delineato i contorni della costituenda Associazione geo-turistica di Identità, mira  a creare un “percorso di Rete” tra territori di origine vulcanica, al fine di condividere l’opportunità di presentare e promuovere le  proprie realtà e i territori di appartenenza. L’Associazione ha l’obiettivo di utilizzare il turismo come mezzo di sviluppo locale equo e sostenibile e di favorire la conservazione ambientale. Da nord a sud vuole promuovere le tradizioni, la cucina e la spettacolare natura di questi territori, dare impulso ad uno straordinario circuito turistico-ambientale nel quale è possibile osservare scenari affascinanti e di insolita bellezza.

L’iniziativa è sostenuta anche dall’UNESCO, in quanto nei territori che hanno aderito all’Associazione “Terre dal Cuore Caldo” molti sono i siti dichiarati patrimonio dell’UNESCO.

19 Giugno

Si è svolta ieri mattina la preannunciata visita della Commissione del Parlamento Europeo Agricoltura e Sviluppo Rurale (AGRI) al Cluster BioMediterraneo.

I 35 Eurodeputati sono stati accolti dal Responsabile Unico del Cluster BioMediterraneo Dario Cartabellotta e hanno assistito alla preparazione di alcuni piatti tipici tunisini.

“Ho fortemente voluto questa visita perché sono convinta che lo spirito vero mediterraneo che deve esprimere la Commissione Agricoltura , in un momento in cui si parla tanto di Dieta Mediterranea, sia incarnato in questo Padiglione – afferma Michela Giuffrida,  Membro della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo – In un pianeta dove non c’è cibo per tutti, l’obiettivo deve essere quello di evitare gli sprechi e ridistribuire le risorse del pianeta. Il cibo dunque, prosegue la Giuffrida, deve essere riconosciuto come diritto di ogni uomo”.

“Sappiamo che in Italia c’è una grande diversità di tradizioni alimentari da una regione all’altra – afferma Czeslaw Adam Siekierski, Presidente della Commissione AGRI al Parlamento Europeo – questo è un grande valore non solo per quanto riguarda l’alimentazione ma è anche un grande valore culturale”. Fonte: http://www.ilmoderatore.it/2015/06/19/commissione-agricoltura-del-parlamento-europeo-in-visita-allexpo-cluster-biomediterraneo/#sthash.JfLzvhNY.dpbs